Tempo di lettura: < 1 minuto

C’è l’intesa per dividere gli spazi dell’ex tribunale di sorveglianza, contesi da due comunità scolastiche, ovvero la scuola media Pierro ed il liceo Regina Margherita. Dopo aver completato il trasloco degli arredi alla Cittadella Giudiziaria, questa mattina si è tenuto sopralluogo alla presenza delle due dirigenti scolastiche, del sindaco di Salerno, dell’assessore alla scuola Eva Avossa e di diversi funzionari del Comune della provincia di Salerno, al termine del quale sono stati suddivisi gli spazi a disposizione, in modo da accontentare e soddisfare le esigenze delle due comunità scolastiche.

Il piano inferiore, sei aule, e la scala fondamentale per l’uscita di sicurezza ed anche alcuni locali al secondo e terzo piano saranno ceduti agli studenti del Liceo Margherita mentre alcuni spazi resteranno in comune, come per esempio l’aula magna e a disposizione della città. Un piano resterà a disposizione del Comune. Soddisfatto per l’esito dell’incontro il sindaco di Salerno Vincenzo Napoli. Ecco la sua prima dichiarazione al termine della riunione in cui non sono mancati toni accesi.