Tempo di lettura: < 1 minuto

 

L’azienda ospedaliera universitaria Ruggi d’Aragona di Salerno ha avviato una fase decisiva di reclutamento. “I numeri sono importanti ed è un aspetto fondamentale se si vogliono attivare nuovi posti letto”.  A dichiararlo oggi è il commissario Vincenzo D’Amato: in trenta giorni, dal 1 marzo al 1 aprile, sono entrati o stanno per entrare 239 operatori, ma è un numero in continuo incremento perché l’azienda  continua a ricevere continue adesioni ai bandi per il reclutamento. In 140 sono gli infermieri, 60 gli operatori socio sanitari, 8 anestesisti che stanno per prendere servizio nell’ultimo mese e 10 tra pneumologi ed infettivologi. “Ci auguriamo di poter affrontare al meglio queste emergenze – ha detto D’Amato – e di poter attivare presto un numero ulteriori posti letto”