Tempo di lettura: < 1 minuto

Avellino – All’indomani dell’incontro in comune con il sindaco Gianluca Festa, rumors, hanno dato vicino alle sorti del Taranto Calcio l’imprenditore Luigi Izzo. Dopo le voci arrivate dal web, ma soprattutto dalla Puglia l’imprenditore di Montesarchio ha smentito: “Smentisco categoricamente un mio interesse per l’acquisto del Taranto. Assolutamente nulla contro la piazza rossoblù, ma in un momento così delicato per l’Us Avellino non vedo come possa interessarmi di altre squadre. Sono voci diffuse ad arte per destabilizzare ancora di più l’ambiente o qualcuno magari vuole farsi pubblicità col nome di Luigi Izzo, ma ripeto, non c’è assolutamente nulla di vero”.

Nel frattempo nella giornata di oggi è prevista l’assemblea dei soci convocata da Nicola Circelli. Passaggio decisivo per il futuro del club, ma soprattutto per le prossime scadenze da rispettare tra cui l’aut aut dell’Ente di Piazza del Popolo per il pagamento dei canoni dello stadio “Partenio-Lombardio”. La cifra si aggira intorno ai 104.722,31 euro. Dieci giorni di tempo dalla data del 25 febbraio per provvedere altrimenti il club sarà costretto a lasciare l’impianto.