Tempo di lettura: 2 minuti

Avellino – L‘Avellino per confermarsi, la Fidelis Andria vuole ritrovarsi dopo il cambio in panchina. E’ questo il menù del match “Degli Ulivi” in programma oggi pomeriggio – ore 14.30 – valido per nona giornata del campionato di LegaPro. All’appuntamento in terra pugliesi, la truppa di Piero Braglia ci arriva forte del risultato ottenuto nello scorso weekend contro la Virtus Francavilla. Al di là di ciò, la vigilia ha riservato una brutta sorpresa con l’infortunio di Riccardo Maniero. Problemi al flessore per l’attaccante napoletano che sarà valutato nei prossimi giorni.

Nessun recupero lampo per Mamadou Kanoutè e Gennaro Scognamiglio che continueranno ad allenarsi in Irpinia in vista del doppio match con Catania e Paganese. In ottica formazione, Braglia confermerà il 4-3-3. Nessun dubbio tra i pali con Forte; Ciancio a destra, Tito a sinistra; Dossena e Silvestri al centro della difesa; Carriero e D’Angelo a centrocampo con De Francesco che sarà l’uomo di governo; Di Gaudio e Micovschi supporteranno Gagliano in avanti.

Sul versante opposto, nove undicesimi sono già decisi, e saranno quelli di Potenza (ad eccezione di Gaeta, che sarà sostituito da Bolognese tornato dopo il turno di squalifica). Due maglie ancora in ballo: Carullo e Nunzella si giocano un posto sulla sinistra, mentre dalla scelta tra Zampano e Venturini dipenderà la posizione di Benvenga: col primo in campo, Benvenga scalerebbe terzo di difesa, mentre col centrale romagnolo il capitano rimarrebbe alto sulla destra.

Le probabili formazioni di Fidelis Andria-Avellino (fischio d’inizio ore 14.30):

Fidelis Andria (3-5-2): Dini; Lacassia, Alcibiade, Benvenga; Zampano, Casoli, Bolognese, Bonzvolontà, Nunzella; Bubas, Tulli. A disp.: Vandelli, Paparesta, Venturini, Sabatino, De Marino, Fontana, Di Noia, Pelliccia, Dipinto, Avantaggiato, Carullo, Alberti. All.: Ginestra.

Avellino (4-3-3): Forte; Ciancio, Dossena, Silvestri, Tito; Carriero, De Francesco, D’Angelo; Di Gaudio, Gagliano, Micovschi. A disp.:  Pane, Sbraga, Mignanelli, Bove, Aloi, Mastalli, Matera, Rizzo, Messina, Plescia. All.: Braglia.

Arbitro: Simone Galipò della sezione di Firenze. Assistenti: Glauco Zanellati della sezione di Seregno e Michele Piatti della sezione di Como. Quarto ufficiale: Michele Delrio della sezione di Reggio Emilia.