- Pubblicità -
Tempo di lettura: 2 minuti

In occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato, il progetto Sai Msna Montefredane, domani 20 giugno 2024, inaugura un nuovo spazio verde di fronte alla propria struttura. Questo spazio, che sarà curato quotidianamente dai giovani beneficiari del progetto, rappresenta un’importante iniziativa di riqualificazione urbana e di promozione dell’integrazione sociale.

L’evento di inaugurazione vedrà la partecipazione delle autorità locali del Comune di Montefredane, dei rappresentanti della cooperativa San Rocco, dell’equipe multidisciplinare e dei residenti della zona. Sarà un momento di celebrazione e di condivisione, volto a rafforzare i legami tra la comunità locale e i rifugiati accolti nel nostro territorio. Il nuovo spazio verde non sarà solo un’area di svago e relax, ma anche un punto di incontro e di scambio culturale. 

Grazie alla cura quotidiana dei giovani rifugiati, lo spazio si trasformerà in un simbolo di rinascita e di speranza, promuovendo valori di solidarietà, rispetto e collaborazione. I ragazzi si impegneranno nella coltivazione di ortaggi ed erbe aromatiche, rispettando i cicli vitali della natura ed imparando le pratiche basi dell’agricoltura.

Un’area completamente abbandonata verrà trasformata in un giardino interculturale, di cui i residenti della zona potranno godere insieme ai minori stranieri. Inoltre, i beneficiari SAI MSNA saranno i diretti responsabili, coadiuvati dagli operatori e dagli abitanti del quartiere, della creazione e del mantenimento di un orto multiculturale e del restauro delle panchine posizionate nell’area.

I ragazzi diventeranno partecipanti attivi del luogo che abitano, “metteranno le mani nella terra” e diventeranno protagonisti di uno spazio che gli appartiene.

Questo progetto si pone l’obiettivo di creare un luogo di incontri e convivialità, non solo per chi partecipa direttamente al progetto ma per tutti gli abitanti della zona.