Tempo di lettura: < 1 minuto

Avellino – Personale della DIGOS a seguito di indagini svolte sulla base delle immagini eseguite da personale del Gabinetto Provinciale di Polizia Scientifica ha identificato due persone che, il decorso 5 giugno, in occasione dell’inaugurazione della sede provinciale del partito della Lega, tenutasi in Avellino, in Via Stanislao Esposito, si erano rese responsabili del lancio di 2 uova all’indirizzo del Senatore Matteo Salvini, che finirono a terra a pochi cm dal citato Senatore, senza colpire né lui né le numerose persone vicine.

Responsabili del gesto sono due studentesse universitarie della Provincia di Avellino rispettivamente di 24 e 26 anni, che sono state denunciate alla locale Autorità Giudiziaria per i reati di violenza privata e getto pericolose di cose. Le due giovani donne, si erano rese protagoniste, insieme con altre persone, anche di una contestazione verbale, pronunciando parole e frasi offensive all’indirizzo del Senatore. Il tempestivo intervento degli Agenti di Polizia, aveva impedito, nella circostanza, che la situazione degenerasse in un contatto fisico con i sostenitori della Lega presenti.

Salvini ad Avellino: “E’ finito il tempo di De Luca, Mastella e De Mita”