Tempo di lettura: 1 minuto

Avellino – Giornate importanti per il passaggio dei proprietà per l’Us Avellino 1912. Giovedì il tribunale ha dato il via libera per la cessione della società irpina. Ad oggi sul tavolo ci sono le offerte pervenute dall’Ap Green di Antonio De Sarlo e della cordata di cui fanno parte Aniello Martone, Luigi Izzo e Nicola Circelli. Quest’ultima sembra leggermente in avanti rispetto all’offerta presentata dall’imprenditore di Battipaglia. L’offerta avanzata dal gruppo sannita supera il milione.

La data cerchiata in rosso è il prossimo 19 novembre. Giorno in cui la società Sidigas dovrà presentare il piano di ristrutturazione del debito. Fino a martedì, dunque, non ci saranno novità sul fronte societario. La “casa madre” attende di conoscere il futuro, ma nel frattempo non vuole mollare l’asset riguardante il calcio. Alla finestra resta la cordata formata dall’ex presidente del Campobasso e l’imprenditore di Montesarchio. Nel caso in cui sarà il passaggio di proprietà Martone assumerà il ruolo di direttore generale. Da verificare la permanenza o meno del direttore sportivo Salvatore Di Somma. Il prossimo 19 novembre dunque sarà una giornata campale per il futuro del club irpino.