Tempo di lettura: 2 minuti

Benevento – La prima giornata di campionato di serie B metterà di fronte una retrocessa e una neo promossa. Il cammino del Benevento inizierà al “Ciro Vigorito” contro l’Alessandria di Moreno Longo, uno dei tecnici finiti tra i papabili alla successione di Filippo Inzaghi. Alla fine l’ha spuntata Fabio Caserta e sarà il tecnico calabrese a guidare la Strega nel quarto campionato cadetto della sua storia.

L’appuntamento, salvo anticipi o posticipi, è fissato per sabato 21 agosto. Tra meno di un mese sarà già campionato, mentre il calciomercato continuerà a essere protagonista. E proprio le trattative potrebbero stravolgere le rose a disposizione di Caserta e Longo. L’allenatore della Strega, ad esempio, attende di conoscere il destino di Gianluca Lapadula. Dopo una Copa America vissuta da protagonista, l’attaccante italo-peruviano dovrà presto sciogliere le riserve e decidere dove proseguire la sua carriera.

Tante le squadre che si sono interessate al giocatore classe 1990, di offerte concrete sulla scrivania di Pasquale Foggia non ne sono però arrivate. Da parte sua, al Benevento non dispiacerebbe poter fare ancora affidamento su Lapadula, ma l’ingaggio che si aggira intorno al milione e 600 mila euro rappresenta una zavorra per una società che ha bisogno e necessità di far quadrare i costi dopo la retrocessione.

Tra meno di un mese, insomma, Gianluca Lapadula potrebbe essere ancora al Benevento o aver cambiato casacca. Scommettere oggi sulla sua presenza contro l’Alessandria sarebbe un azzardo, a maggior ragione puntare su una rete alla prima di campionato. Gol come quello messo a segno proprio contro i grigi di Moreno Longo da Davide Lapadula. Il fratello dell’attaccante giallorosso ha trasformato un calcio di rigore nell’amichevole disputata dal suo Spazio Talent Soccer Torino (Prima Categoria) con l’Alessandria, che si è comunque aggiudicata l’incontro per 4 a 2.