Tempo di lettura: 2 minuti

Una notizia vera. Che inizialmente ha destato incredulità. In pochi inizialmente c’avevano creduto pensando fosse tutto falso. Purtroppo è successo e solo andando a fondo nelle notizie si arriva al completamento del cerchio.

Quanto accaduto ieri sera, davanti al Carrefour, noto supermercato del centro città, ha creato un timore condivisibile, soprattutto tra le famiglie sannite. Un bimbo di 7 anni di Benevento, da poco uscito dalla scuola calcio, al supermercato con il padre, davanti all’ingresso dell’attività commerciale, preso per un braccio, così come raccontato dalla famiglia del piccolo ad Anteprima24 (leggi qui), da una donna di nazionalità straniera che per un breve tratto ha provato a portare con se il piccolo.

Solo l’intervento tempestivo del padre ha evitato il peggio con inevitabile fuga della donna. Un episodio sul quale ora sta indagando la squadra mobile di Benevento che ha preferito non rilasciare ulteriori commenti per tutelare la famiglia stessa e in particolare il minore, dopo la denuncia effettuata in serata dalla famiglia beneventana, naturalmente ancora sotto shock per l’accaduto.

Un episodio sicuramente sconcertante e sul quale bisognerà andare a fondo anche attraverso l’utilizzo delle telecamere del supermercato, perfettamente funzionanti, dopo che Anteprima24 ha contattato l’attività di Via Pietro Nenni resasi assolutamente disponibile a fornire tutte le immagini possibili alle forze dell’ordine. Per ora resta il silenzio di un episodio inaspettato in una città tranquilla come Benevento cui deve seguire necessaria riflessione e dovuta precauzione da parte di tutti. Sia dei genitori, sia delle forze dell’ordine.