Tempo di lettura: 2 minuti

Una piazza che è mancata molto in questi anni. Torna Pannarano sulla cartina del calcio dilettantistico sannita. Indimenticabili le annate sotto la guida del presidente Sisillo, di mister Gianni Turtoro e di categorie insperate. 

Ora si riparte, con un progetto nuovo, serio, durante un’annata molto particolare che non ha affatto condizionato la scelta di far ripartire il calcio nel piccolo comune sannita. In attesa di ufficializzare la composizione della rosa, farcita di talenti che rientreranno a casa, la panchina ha trovato il suo custode: sarà Filippo Pagnozzi a guidare l’ambiziosa società. Una scelta importante, un tecnico preparato e vincente del nostro calcio nonostante la giovanissima età. Dopo Tufara Valle, cercherà un nuovo miracolo calcistico. 

La squadra sannita avrà un tifoso d’eccezione: Maxime Mbanda, rugbysta di livello mondiale, cavaliere al merito della Repubblica Italiana. Mbandà nasce in Italia da padre congolese e madre di Pannarano. E proprio al piccolo comune in provincia di Benevento, Maxime è legatissimo, tanto che il giorno 16 agosto sarà proprio in sede per sensibilizzare la campagna di tesseramento di socio sostenitore.

Il video-intervista di Maxime Mbanda

Si parte naturalmente dalla terza categoria ed il progetto è quello di creare un qualcosa di duraturo con un occhio rivolto alla cantera: nel giro di un paio di anni la mission è creare un settore giovanile per tutti i bambini e ragazzi del paese.

Organigramma:
Presidente – Antonio Covino
Vice presidente – Vincenzo Pagnozzi
Consiglieri – Pellegrino Franco, Remo Lombardi