Tempo di lettura: 3 minuti

Benevento – E’ settembre, il mese nel quale i Comuni a vocazione vitivinicola presentano il prodotto di eccellenza del proprio territorio. In questo contesto Solopaca, uno dei centri più importanti per quel che riguarda questo comparto, promuove anche quest’anno la Festa dell’Uva, un appuntamento tradizionale che richiama decine di migliaia di persone. Il copione della  manifestazione nel centro dominante della Valle Telesina viene rispettato anche quest’anno. L’attrazione è rappresentata ancora una volta dai carri allegorici realizzati utilizzando proprio i chicchi d’uva, opportunamente lavorati, che costituiscono le basi di disegni e raffigurazioni dedicati a fatti ed eventi salienti della vita locale, del Paese e del Mondo. Uno dei carri in questa edizione del 2018 sarà curato dai ragazzi e dalle ragazze dello Sprar di Solopaca e dunque si occuperà del tema scottante dell’integrazione e dell’accoglienza.

Dal 7 al 13 settembre si terrà la storica festa dell’uva, una delle manifestazioni più note e attese in Campania che richiama ogni anno migliaia e migliaia di visitatori. Per una settimana nel borgo antico di Solopaca tanta musica, cultura e gastronomia e poi domenica ci sarà la tanto attesa sfilata dei Carri Allegorici costruiti dai Maestri Carraioli e completamente rivestiti da chicchi di uva incollati uno ad unoI carri – al momento 9, ma il numero potrebbe aumentare – sfileranno per le vie del paese per poter essere ammirati e votati in un’atmosfera di grande festa con degustazioni di vino, stand gastronomici ed esposizioni di prodotti tipici e dell’artigianato locale. 

La festa è il culmine del grande lavoro svolto nei campi ed apre alla produzione del buon vino di Solopaca. Spazio a visite guidate, laboratori, museo enogastronomico, rievocazioni storiche, concertiConferenza stampa questa mattina alla Camera di Commercio alla presenza del sindaco Forgione e del vice presidente della camera di Commercio Aurelio  Grasso. Quest’ultimo ha presentato l’evento come “un appuntamento importante  per il settore agricolo e vitivinicolo”. Il sindaco Forgione ha rimarcato: “Quest anno oltre all’evento classico l’iniziativa proseguirà anche nel mese di novembre. Far conoscere il territorio e cercare di portare turisti”. 

Infatti fino al mese di novembre ci saranno varie manifestazioni fino alla festa di San Martino, il Santo Patrono. Forgione durante la conferenza stampa di presentazione alla Camera di Commercio di Benevento, dopo aver ringraziato le istituzioni per il sostegno alla festa dell’Uva, ha posto ulteriormente in evidenza una sostanziosa novità che va ad iscriversi all’ambito delle iniziative del comparto vitivinicolo: la candidatura alla Città Europea del vino dei paesi della Valle Telesina.