Dugenta, il sindaco Di Cerbo agli studenti: “Guardate sempre più lontano”

Dugenta, il sindaco Di Cerbo agli studenti: “Guardate sempre più lontano”

Tempo di lettura: 4 minuti

Dugenta (Bn) – Il sindaco di Dugenta, Clemente Di Cerbo, ha affidato a una nota stampa il proprio messaggio per l’inaugurazione dell’anno scolastico.

“Carissimi,

in occasione dell’apertura dell’anno scolastico 2018/2019 desidero, a nome mio e dell’intera Amministrazione Comunale, rivolgere un carissimo saluto e un augurio agli studenti, alle loro famiglie e a tutte le componenti del mondo scolastico. In questa circostanza vogliamo ribadire il nostro impegno a sostenere e valorizzare il ruolo strategico e insostituibile della scuola come luogo di incontro, di studio, di relazione e di sviluppo della nostra società.

L’augurio è in primo luogo per il dirigente, gli insegnanti e tutto il personale scolastico, perché il loro incarico, gravoso ed esaltante, è di fornire ai nostri ragazzi l’educazione, la cultura e la conoscenza che li faranno crescere nel modo migliore. Un augurio particolare va ai genitori e alle famiglie, perché sappiano affiancare gli studenti nelle attività scolastiche nel senso più autentico della collaborazione e della partecipazione.

Un augurio dal profondo del cuore a tutti voi studenti dugentesi, affinché possiate affrontare con il massimo impegno un anno scolastico proficuo e ricco di soddisfazioni. Metteteci alla prova, stimolateci con le vostre domande, discutete con noi su come costruire il futuro; il nostro compito è stare al Vostro fianco in questo importante e bellissimo cammino di crescita. Un percorso scolastico di qualità fin dai primi anni di vita è fondamentale nella crescita delle giovani generazioni e nella formazione di cittadini liberi e responsabili, capaci di contribuire attivamente e positivamente alla vita della società. Siamo profondamente convinti di questo: ecco perché siamo impegnati a investire risorse, energie e personale per migliorare i servizi educativi e le scuole. Investire nell’istruzione è un impegno che ritengo imprescindibile; la nostra Amministrazione comunale si è dimostrata particolarmente sensibile e attenta ai bisogni del mondo scolastico: ci siamo battuti per la conservazione degli uffici amministrativi, contiamo di garantire anche quest’anno mensa e trasporto scolastici, ci stiamo impegnando molto per la sicurezza degli istituti e per la realizzazione di strutture scolastiche e sportive all’avanguardia, per i quali abbiamo elaborato e presentato diversi progetti.

Quest’anno, come tutti noi sappiamo, inizia il nuovo anno con qualche difficoltà logistica dovuta all’adeguamento sismico e all’efficientamento energetico dell’edificio che ospita la scuola secondaria di primo grado, il micro-nido e i locali della mensa; nonostante le difficoltà, contiamo di consegnare l’edificio più accogliente, sicuro e funzionale entro il mese di gennaio 2019. In questi giorni, inoltre, sempre per voi ragazzi e non solo, per incentivare lo sport e l’aggregazione, abbiamo impegnato le risorse comunali necessarie alla ristrutturazione del campetto all’interno del complesso scolastico, abbandonato per molti anni al proprio destino.

Riguardo il plesso scolastico di San Nicola, preoccupati della sicurezza dei bambini, avevamo chiesto una verifica strutturale dell’edificio al proprietario dei locali, in quanto sugli stessi non è stato effettuato né sollecitato alcun intervento di manutenzione ordinaria né straordinaria per diversi anni. L’Istituto per il sostentamento del clero, proprietario dell’immobile, aveva elaborato un progetto per la ristrutturazione che prevedeva la consegna entro il mese di ottobre; in seguito ad ulteriori accertamenti, l’Istituto stesso ci ha comunicato la necessità di lavori aggiuntivi e il differimento della consegna prevista; a tal punto abbiamo chiesto, sempre in tempi brevissimi, la disponibilità della nuova casa canonica al parroco don Giuseppe Oropallo, che si è dichiarato prontamente disponibile e al quale va il nostro ringraziamento. Purtroppo l’ulteriore contrazione del numero degli iscritti, comunicataci solo il giorno 11 settembre, non ha consentito il raggiungimento della quota prevista dalla normativa per la costituzione della pluriclasse, per cui gli studenti sono stati trasferiti nel plesso capoluogo.

Non mi resta che augurarVi nuovamente buon lavoro, lasciandoVi con una citazione: “Quando guardate, guardate lontano, e anche quando credete di star guardando lontano, guardate ancora più lontano!” Buon Anno scolastico!”.



Commenti