Tempo di lettura: 2 minuti

Benevento – Neanche il tempo di mandare in archivio la festa per i 90 anni del Benevento che il pensiero corre veloce a un altro festeggiamento. Se il compleanno, però, è un evento scontato, per realizzare i sogni di Filippo Inzaghi ci sarà da lavorare, correre e sudare. Il tecnico giallorosso ha rilasciato un’intervista a Sky Sport in occasione delle celebrazioni in Piazza Castello per l’anniversario della Strega. 

Festa – “Sono appena arrivato ma sono onorato di essere qui per un compleanno così importante. Spero di festeggiare qualcosa di altrettanto importante a fine stagione. Siamo tutti qui per lavorare bene“.

Obiettivo – “Qui c’è un programma. La massima serie la vogliono anche Empoli, Frosinone, Chievo, Perugia e Cremonese. Ce la giocheremo, ma quello che mi è piaciuta è la programmazione e la voglia di arrivare in alto. Ci proveremo“.

Ancelotti – “Ci sentiamo spesso. E’ stato importantissimo per me, è un icona per noi allenatori e spero di vederlo al più presto. Quando non gioco faccio il tifo per lui“.

Lazio – “Ho visto un’ottima squadra. Ho visto il derby e credo che avrebbero meritato la vittoria. È bello vedere quello che ha costruito mio fratello“.

Belotti – “Mi piace come gioca. È un giocatore che ci mette sempre il giusto spirito. Cito anche Immobile che mi piace tantissimo, sono anni che segna tanto“.

Maledizione Milan – “Scherzando ieri dicevo che appena torno a Milano darò personalmente a Piatek la maglia numero nove“.

Scudetto – “Vedo più equilibrio rispetto agli anni scorsi. Inter e Napoli si sono avvicinate moltissimo alla Juventus che rimane comunque una squadra fortissima. Per il quarto posto invece ci sarà grande lotta“.