Tempo di lettura: 3 minuti

Benevento – L’Empoli di Cristian Bucchi cade al Ciro Vigorito sotto i colpi del Benevento. Le pagelle dei toscani, scivolati con questo ko a ben 7 punti di distanza dalla vetta. 

Brignoli 5: La bomba di Kragl è una delizia per gli occhi, ma ciò non scagiona il portiere azzurro, che avrebbe potuto fare molto di più nell’occasione. Bene in occasione del duello con Coda, ma la gara era già compromessa. 

Gazzola 5: Tello e Letizia gli fanno venire il mal di testa. Costantemente in difficoltà sia sul piano fisico che nel raccordo con Frattesi. Molto male. (8’st Veseli 5,5: Leggermente meglio del compagno sostituito, ma entra quando i suoi sembrano già rassegnati e il Benevento è in gestione totale).   

Romagnoli 5: Lento e impacciato, fa una fatica enorme a mantenere il ritmo dell’offensiva giallorossa. Senza contare che tiene in gioco Coda sull’azione del possibile 3-0. 

Maietta 5: Coda lo mette in grande difficoltà nel duello fisico e non gli consente di ragionare. Mai sicuro in tutti i 90 minuti, lo abbiamo visto giocare partite migliori. 

Balkovec 5: La sua spinta non è costante e gli errori non si contano. Nel primo tempo sbaglia un cambio di gioco e regala a Tello il pallone del possibile 2-0. 

Laribi 5,5: Insieme a Dezi gioca da trequartista nell’albero di Natale varato da Bucchi. Prova a mettere un po’ di pepe tra le linee, ma non trova l’assistenza dei compagni di reparto.

Stulac 5,5: Una punizione a fine primo tempo è tutto ciò che resta della sua partita. A centrocampo l’Empoli fa possesso sterile e viene spesso infilato. (11’st Ricci 5: Bucchi gli concede un altro spezzone di partita, ma non riesce ad incidere). 

Bandinelli 6: Positivo il ritorno nel Sannio da avversario. Gioca un tempo di alto livello, servendo anche la palla del possibile pareggio a Mancuso dopo una bella azione personale (12’st Merola 5: non riesce ad entrare in partita, ma i compagni neanche lo aiutano)

Frattesi 5,5: E’ l’indiziato numero uno della vigilia, tra gli uomini più in forma del campionato, ma i suoi buoni propositi svaniscono dopo il buon quarto d’ora iniziale e si disintegrano sul corpo di Letizia onnipresente.

Dezi 5,5: Bello da vedere ma poco pratico. Al 10′ ha la chance per sbloccare la partita e chiama Montipò all’intervento in due tempi preferendo la soluzione personale a un assist a Mancuso potenzialmente letale. 

Mancuso 5,5: Si dà da fare, non c’è molto da imputargli. Unica punta, svaria su tutto il fronte. Ma quando hai davanti due colossi come Tuia e Caldirola, nonché la difesa meno battuta della B, è impensabile poter fare tutto da solo. 

Bucchi 5: Squadra lenta, prevedibile e distratta. C’è tanto lavoro da fare, specie sul piano mentale. Mancano consapevolezze e varianti tattiche. Il Benevento da questo punto di vista sembra essere avanti anni luce. 

QUI LE PAGELLE DEL BENEVENTO