Tempo di lettura: 2 minuti

Cremona – La Cremonese riprende il Benevento allo Zini a inizio ripresa con un gol di Fagioli. Le pagelle dei grigiorossi dopo la sfida con la Strega

Sarr 6,5: Due ottimi interventi su Lapadula e Tello. Sicuro nelle uscite e pronto a far ripartire subito l’azione.

Sernicola 5,5: Ha un bel da fare con Brignola, soprattutto nel primo tempo. Non si distingue per iniziative personali.

Ravanelli 6: Provvidenziale l’intervento in avvio sul sinistro di Letizia, nella ripresa tello lo beffa una volta in velocità ma la prestazione è tutto sommato attenta. 

Bianchetti 6: Concentrato soprattutto quando c’è da sventare pericoli nati dai traversoni.

Valeri 5,5: Fa fatica nel primo tempo, quando Letizia sembra particolarmente ispirato. Poi prende le misure come può.

Valzania 6: Ammonito in avvio per un fallo su Viviani, gioca sul filo del doppio giallo ma tiene in ordine la mediana.

Castagnetti 5,5: Gioca con un fastidio che lo limita nelle giocate, ne risente l’intensità della prestazione (1’st Fagioli 7: Segna alla sua prima azione: un impatto devastante sulla partita)

Zanimacchia 5,5: Ha una grandissima occasione dopo 13 minuti ma spara alto, non è nella sua miglior giornata. (1’st Buonaiuto 6,5: Mette in seria apprensione Letizia. I compagni non sono puntuali sulle sue iniziative)

Vido 6: La sua posizione tra le linee crea qualche noia ai difensori giallorossi ma non è mai realmente pericoloso. (17’st Baez 5,5: pochi palloni giocati, un ingresso che non cambia le cose). 

Gaetano 6: Puntuale l’assist per Fagioli, ma poi tentenna quando deve provare la conclusione per l’eventuale vantaggio. (37’st Strizzolo: s.v.). 

Di Carmine 5: Chiuso nella morsa stretta da Barba e Glik, non si vede praticamente mai (17’st Ciofani 5,5: Barba gli regala dal nulla un’occasione d’oro, non la coglie anche per merito di Paleari) 

All. Pecchia 6: Non è la Cremonese più bella di questo avvio di stagione ma è un punto che dà continuità e alimenta ambizioni da vertice. Le cose migliori si vedono a inizio ripresa, ma l’effetto dei cambi svanisce relativamente presto. Giusto il tempo utile per acciuffare il pari.

QUI LA CRONACA DELLA PARTITA