Tempo di lettura: 3 minuti

Torino – La partita che tutti avrebbero voluto giocare trasformata nella partita che nessuno avrebbe voluto giocare. Nessuno tranne uno: Ghigo Gori (ma di questo parliamo a parte). Il Benevento saluta la serie A pareggiando sul campo del Torino. Un punto che non serve a nessuno, i giochi erano già fatti e decisi prima del calcio di inizio. Adesso si aprirà il periodo dei bilanci, dei giudizi e delle riflessioni. 

La partita – Lo specchio della stagione del Benevento riassunta in novanta minuti. Partono bene i giallorossi senza però riuscire a concretizzare al cospetto di Ujkani. Il Torino, viceversa, al primo affondo si ritrova in vantaggio. Angolo di Verdi, uscita a vuoto di Manfredini e comodo tap in di testa di Bremer. Da quel momento cambia il copione della gara, anche se la Strega ha una buona occasione per pareggiare ma il sinistro di Di Serio è impreciso. Verso la fine della prima frazione Zaza si presenta a tu per tu con Manfredini, questa volta è bravo il portiere a respingere di piede.

Nella ripresa sono i granata a fare la partita. Sanabria sfrutta un altro errore di Manfredini per siglare il raddoppio. La posizione di fuorigioco di partenza del paraguaiano porta all’annullamento della rete. Continua a spingere il Torino, pericoloso con un tentativo di Zaza largo di poco. Nel momento migliore dei padroni di casa, il lampo della Strega. Traversone dalla sinistra di Letizia, Tello prende il tempo a tutti e insacca pareggiando di testa. Si rigettano in avanti i ragazzi di Nicola ed è il neo entrato Belotti a sfiorare il gol, bravo Manfredini a neutralizzare il tentativo del Gallo. Quando il portiere non ci arriva è la traversa a negare a Singo la rete del nuovo sorpasso. La gara si spegne, un punto a testa che non serve a nessuno. Solo agli almanacchi.

Torino-Benevento 1-1

Reti: 29’pt Bremer, 27’st Tello

Torino (3-5-2): Ujkani; Izzo (25’st Singo), Bremer, Buongiorno; Vojvoda, Rincon (40’st Bonazzoli), Mandragora, Verdi (12’st Linetty), Ansaldi; Sanabria (25’st Belotti), Zaza. A disp.: Sirigu, Lyanco, Nkoulou, Karamoko, Kryeziu. All.: Davide Nicola

Benevento (3-5-2): Manfredini; Glik, Barba (1’st Pastina), Caldirola, Glik, Barba; Letizia, Improta (35’st Sanogo), Hetemaj, Dabo, Foulon (12’st Tello); Di Serio (43’st Diambo), Gaich (12’st Lapadula). A disp.: Lucatelli, Viola, Tuia, Insigne, Schiattarella. All.: Filippo Inzaghi

Arbitro: Marco Di Bello di Brindisi

Assistenti: Niccolò Pagliardini di Arezzo e Alessio Berti di Prato

IV uomo: Marco Piccinini di Forlì

Var (AVar): Rosario Abisso di Palermo (Sergio Ranghetti di Chiari)

Ammoniti: Hetemaj, Pastina per il Benevento

Note – Recupero: 0’pt, 4’st