Tempo di lettura: 2 minuti

Già stamattina molti genitori casertani si sono visti barrare l’accesso alle scuole allagate dalla pioggia di ieri sera.

E pochi minuti fa il sindaco della città ha firmato un’ordinanza con la quale ha stabilito per domani la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado alla luce della proroga dell’allerta meteo fino alle ore 20 di martedì 7 novembre diramata dalla Protezione Civile della Regione Campania, con la possibilità di adottare ulteriori provvedimenti in relazione al variare delle condizioni meteorologiche

Intanto la città conta i danni segnalati da ogni parte, con traffico in tilt per allagamenti ai sottopassi e detriti piovuti lungo tutta la strada pedemontana che collega Casertavecchia a Castel Morrone.

La situazione viabilità, fanno sapere dal Comando della Polizia Municipale, sta tornando lentamente alla normalità; resta ancora chiusa la galleria della Reggia di Caserta sulla variante Anas che collega Santa Maria Capua Vetere al capoluogo.

Nel centro cittadino invece è stato riaperto il secondo tratto del sottopasso di viale Lincoln mentre resta ancora off limits il sottopasso di via Ferrarecce. E’ stata inoltre ripristinata la circolazione nelle frazioni collinari e al borgo medioevale di Casertavecchia

Una emergenza annunciata, considerato che dall’ultimo allarme scattato a settembre, nulla è stato fatto.

Sistema fognario, graditoie, manutenzione del verde pubblico e privato, canali di scolo, tutto abbandonato a se stesso, in attesa che la manutenzione ordinaria ritorni ad essere tale relegando l'”eccezionalità” a casi sporadici e non più ad una prassi che neanche si riesce a mette in conto.