Tempo di lettura: 2 minuti

Caserta – E’ un Angelo D’Angelo raggiante quello che si presenta in sala stampa al ‘Liberati’ di Terni per commentare il pesante successo della sua Casertana sui padroni di casa della Ternana. Di seguito le sue parole: 

Tifosi – “E’ bello vedere tutti questi tifosi al seguito. Non a caso la prima cosa che ho fatto dopo il gol sono corso da loro. Per tutti noi è bello avere questa spinta alle nostre spalle”.

Prestazione –  “Sono contento per il gol, ma soprattutto perché abbiamo dato l’anima. Questa è la Casertana. Dopo la sconfitta con la Paganese volevamo riscattarci. Ci siamo ricompattati dopo tante assenze, infortuni e imprevisti. Noi è semplice affrontare la settimana di lavoro. Abbiamo voluto fortemente questa vittoria”.

Sacrificio – “E’ una grande soddisfazione. Venivamo da una bella batosta e questa vittoria ha un sapore speciale. Con il mister in Tribuna che urlava. Una dedica? Per tutti. Tutti quelli che lavorano dietro le quinte e ci danno una mano. Si perde e si vince tutti insieme. Lavoriamo per far felici i tifosi. Questa vittoria ci fa affrontare in maniera diversa il Bari. Siamo pronti. Siamo sì una squadra giovane, con molti che sono al primo anno tra i prof, ma sappiamo giocare a calcio. Quando troviamo un campo in condizioni ottimali riusciamo a fare quello che vogliamo. Ci piacciono queste sfide. Le affrontiamo con la giusta voglia e il giusto entusiasmo”.

Gruppo – “Varesanovic? Ha fatto bene. Per chi gioca meno è importante farsi trovare pronto. Come del resto hanno fatto in passato Lezzi e Santoro. Ora speriamo di ritrovare quanto prima Gigi Castaldo. Lo dico oggi, dopo una vittoria. Ci manca come il pane. Anche lui soffre a stare fuori. Però c’è da dire che chi ha giocato ha dato sempre tutto”.