Tempo di lettura: < 1 minuto

Napoli – Si terranno alle 12 di domani, nella chiesa di Santa Maria degli Angeli alle Croci di Napoli, le esequie del piccolo Samuele, il bimbo di 4 anni ucciso venerdì scorso a Napoli dal domestico che l’ha preso in braccio e lo ha lasciato cadere nel vuoto, quando la mamma, all’ottavo mese di gravidanza, si è recata in bagno per per un lieve malore. Oggi pomeriggio, intanto, si è svolta, nel Secondo Policlinico, l’esame autoptico disposto dalla Procura che sta indagando sull’accaduto e che accusa il domestico, Mariano Cannio, di 38 anni, di omicidio volontario aggravato.

LEGGI ANCHE:

Napoli, fiori e peluche nel luogo in cui il piccolo Samuele ha perso la vita

Bimbo morto a Napoli, fermato nega omicidio ma ammette di averlo preso in braccio

Bimbo morto dopo caduta dal balcone, fermato un uomo per omicidio

Il dramma di Samuele, il bimbo morto dopo una caduta dal balcone: “Un tonfo, poi quelle urla strazianti”