Tempo di lettura: 2 minuti

Di Ornella d’Anna

Napoli – Agiscono soprattutto di notte, quando le luci calano e nella zona regna il silenzio. Si organizzano, a volte portano con sé cric che lasciano a sostegno dei veicoli: sono i nuovi ladri che agiscono in città e che pare abbiano preso di mira il quartiere Chiaia.

Qui fanno vere e proprie razzie di ruote, che prelevano dalle automobili ma anche da scooter e motorini. Nelle ultime settimane sono tanti, troppi i conducenti che si sono ritrovati con dei mattoni al posto delle gomme: qualche settimana fa era stata proprio Anteprima24 a denunciare i furti nel tratto compreso tra via Luca Da Penne e via Biagio Da Morcone; adesso è toccato a Parco Margherita dove è stato il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli a ricevere la notizia da parte degli stessi cittadini e a scagliarsi duramente contro gli autori del furto assieme al consigliere municipale Gianni Caselli. “Il problema è che mancano i controlli. Le forze dell’ordine fanno quello che possono ma sono costrette a fare i conti con la mancanza di personale”, hanno detto.

Situazione che era già stata segnalata anche dal presidente della I Municipalità, Francesco De Giovanni, secondo cui, alla mancanza di civiltà da parte degli stessi abitanti si sommava un’assoluta carenza nella gestione delle unità di polizia, in particolar modo durante le ore notturne. “Tante volte abbiamo sollecitato un intervento” – disse il presidente – “ma ci è stato puntualmente risposto che non avevano volanti libere per occuparsi del presidio del quartiere”. Quello che sta accadendo a Napoli ha sollevato l’attenzione del Governo: dopo quanto promesso nei mesi scorsi da Salvini, anche l’attuale ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese ha spiegato di aver destinato al capoluogo partenopeo quasi 500 nuovi uomini delle forze dell’ordine.