Tempo di lettura: 1 minuto

Ercolano (Na) – Sono già più di 2mila i cittadini ercolanesi che hanno aderito alla petizione online promossa dal consorzio Costa del Vesuvio e dalla Pro loco di Ercolano per far “rinascere” il sito culturale di Villa Favorita.

Lo storico complesso ercolanese di proprietà statale è stato, solo negli ultimi tempi, oggetto di un crollo che ha interessato un fabbricato di epoca ottocentesca. Ora i cittadini chiedono con forza un tavolo istituzionale per rilanciare il sito vesuviano.

Villa Favorita ad Ercolano è una delle più eleganti ville vesuviane risalenti al settecento. Un capolavoro realizzato da Ferdinando Fuga e successivamente acquistata nel 1792 da Ferdinando IV di Borbone che la destinò a residenza reale. Tra le perle più pregiate di quello che verrà poi chiamato “Miglio d’Oro”.

Il Miglio d’Oro, ovvero, il tratto costiero vesuviano che da Napoli Est arriva fin a Torre del Greco, capace nel 700 di incantare i regnanti di tutta Europa che pian piano si trasferirono per le vacanze nell’area vesuviana. La villa ercolanese insieme alla Reggia di Portici, rappresenta il secondo polmone verde storico dell’intera area.