Tempo di lettura: 2 minuti

Napoli – La squadra azzurra sta affrontando un periodo molto negativo della stagione e i tifosi inveiscono contro Gattuso. C’è però qualcuno che sostiene che la colpa non sia del tuto sua. 

Gennaro Gattuso ed il Napoli vivono ormai sul filo del rasoio. Nonostante Adl abbia fiducia in lui, inizia a guardarsi intorno alla ricerca di un nuovo allenatore. Tra questi i nomi più papabili sono quelli di Benitez, Mazzarri e Juric.

Non tutte le colpe sono però dell’ex Campione del Mondo. Secondo un ex azzurro, Gennaro Iezzo, la responsabilità è in larga misura della squadra.

Queste le parole dell’ex portiere azzurro Gennaro Iezzo a Radio Marte: “Gattuso è quello che in questa situazione ha meno colpe. Se la squadra non ha la giusta cattiveria per vincere le partite non bisogna prendersela con lui, anche se nel calcio paga sempre l’allenatore. Non si può vedere una squadra che parte a inizio campionato con tanti buoni propositi fare una prestazione del genere. Sicuramente la partita persa in Supercoppa può portare malumore ma non si possono vedere delle situazioni tattiche da uscire fuori di testa. Una squadra che punta alla Champions League non può permettersi di fare certi errori. Nella cavalcata dalla C alla Champions League abbiamo avuto pochi momenti delicati ma quando ci sono stati una visita del presidente è stata importante.

Alternanza dei portieri? Sicuramente a Meret non fa bene. Il problema è che bisognerebbe gestire certe cose in maniera diversa. Abbiamo visto anche la situazione di Milik, non si può portare un giocatore del genere a scadenza di contratto. In questo ultimo periodo non è che la società stia operando in maniera perfetta”.