Tempo di lettura: 2 minuti

Napoli – Dolore e sconcerto a Poggiomarino per la morte di Giuseppe Perrino, 29 anni,  colpito da un malore mentre giocava una partita di calcetto. Il ragazzo era al Centro Sportivo Football “Cangianiello”, in occasione di un torneo organizzato in memoria del fratello Rocco, morto il 9 giugno 2018 a 24 anni. Rocco passeggiava in bicicletta e cadde; morì poco dopo in ospedale, con strascichi giudiziari perché la famiglia denunciò medici e infermieri dell’ospedale di Sarno. Perrino era un calciatore e aveva vestito le maglie di Parma, Sapri, Ebolitana, Bellaria, Vigor Lamezia, Battipagliese, Scafatese, Turris, Real Poggiomarino, Pimonte e Solofra.

Il ragazzo sarebbe deceduto in seguito ad un arresto cardiaco, come constatato dal personale del 118 accorso al campo di via Alessandro Manzoni. La salma è stata sequestrata e portata nell’obitorio di Castellammare di Stabia per l’esame autoptico, come disposto dall’autorità giudiziaria.

IL CORDOGLIO DELLA TURRIS

“Una tragedia nella tragedia quella che ha portato via Giuseppe Perrino (classe 1992), vittima di un malore durante una partita organizzata in memoria del fratello scomparso nel 2018. Perrino aveva militato anche nella Turris (serie D, stagione 2015-2016).
La S.S TURRIS CALCIO formula sentite condoglianze alla famiglia”.  

IL MESSAGGIO DEL SOLOFRA 

“Oggi è un giorno triste per il Solofra Calcio. È venuto a mancare il nostro ex giocatore Giuseppe Perrino. Ci stringiamo al dolore di tutta la famiglia, a cui esprimiamo le nostre più sentite condoglianze”.