Tempo di lettura: < 1 minuto

Napoli – Le forti raffiche di vento a Napoli hanno sradicato una parte della copertura in rame della Basilica di Santa Chiara, nel centro storico della città in lockdown. La tettoia in parte è crollata nel piazzale antistante la chiesa e in parte sono rimaste pericolosamente pendenti lungo il perimetro. Lo testimonia una foto pubblicata dal consigliere Pino De Stasio sul suo profilo Facebook.

A Napoli tragedia sfiorata nel quartiere di Fuorigrotta, dove un albero si è abbattuto sulla carreggiata in via Giulio Cesare e per fortuna nessuno in quel momento è passato.

Per tutta la giornata i collegamenti con le isole di Ischia, Capri e Procida sono rimasti interrotti a causa dei forti venti da nord est con punte di 80 chilometri all’ora.

Sono numerosi i danni registrati a Caserta e in tutta la sua provincia. Alberi sradicati, cartelloni pubblicitari e porzione di tetti divelti.

Alcuni pannelli dell’Arco di Adriano a Santa Maria Capua Vetere sono stati inghiottiti dal vento, come in un tornado e sono stati lanciati a decine di metri di distanza. Per tutta la giornata centinaia le chiamate ai vigili del fuoco.