Tempo di lettura: 2 minuti

Napoli – Ci sarà anche anche Greta Zuccoli con il brano “Ogni cosa sa di te” al 71° Festival della canzone italiana. La cantante di origini napoletane vanta un’esperienza internazionale come spalla di Damien Rice e come corista di Diodato, ora approda all’Ariston dopo la partecipazione al programma “Ama Sanremo 2020” condotto da Amadeus anticamera di Sanremo Giovani. 

Ieri, nell’atto finale di un lungo percorso iniziato mesi fa, che vedeva dieci concorrenti sfidarsi per conquistare un posto nella kermesse, Greta ha superato l’ultimo scoglio. La 22enne napoletana vive a Fuorigrotta ed è la fidanzata di Diodato, vincitore di Sanremo 2020, che su Instagram le ha dedicato un pensiero romantico: “Mi sono innamorato della tua voce la sera di un anno fa, mentre ascoltavo la radio, da solo, in macchina, tornando a casa, nella mia Taranto. Poi, la scorsa estate, ho avuto modo di capire che dietro quella voce c’era un’anima rara, un’artista vera. Abbiamo girato l’Italia insieme, tu sempre al mio fianco, e concerto dopo concerto tutti si sono accorti di volerti bene. È impossibile non farlo. È una cosa naturale davanti a quel dono, a quella naturalezza, a quell’umiltà. La tua voce viaggia nel tempo e riempie gli spazi vuoti che ci portiamo dentro. È anche per questo che stasera saremo tutti lì con te, ma non solo per questo. È perché tu ti meriti le cose più grandi che può regalarti la musica, la vita, anche se ancora non lo sai. Brilla Greta, come sempre. Noi saremo lì al tuo fianco, ovunque andrai”.

Greta rappresenterà la Campania insieme a Ghemon (Giovanni Luca Picariello, nato 38 anni fa ad Avellino) e Random (Emanuele Caso, 19enne di Massa di Somma), che proveranno a farsi strada nella categoria big. Se per l’irpino la partecipazione a Sanremo non è una novità, lo stesso non si può dire per il rapper partenopeo che ha conosciuto il successo solo negli ultimi mesi grazie alla trasmissione “Amici Special” e al singolo “Sono un bravo ragazzo un po’ fuori di testa”, disco d’oro la scorsa estate. Random si è trasferito all’età di due anni a Riccione dove ha coltivato la sua passione per la musica. A Sanremo si presenta nelle vesti di outsider: “In breve tempo ho coronato il mio sogno”, ha detto. Nel tempio dell’Ariston, dal prossimo 2 marzo, proverà a giocarsi le sue carte.