Tempo di lettura: 2 minuti

Napoli – La scuola di Cinema partenopea ha vinto il prestigioso premio “Patrimonio Italiano Award 2021”. Un prestigioso riconoscimento che mette in risalto la qualità della scuola napoletana. 

La Scuola di Cinema di Napoli vince il premio Patrimonio Italiano Award 2021. Giunto alla terza edizione, il riconoscimento è stato ideato da Luigi Liberti e Mike J. Pilla, direttori di
Patrimonio Italiano Tv.

L’obiettivo è onorare personaggi, storie ed eccellenze italiane che contribuiscono alla diffusione e valorizzazione della cultura italiana nel mondo anche attraverso l’istruzione delle nuove generazioni.

Con circa 80 allievi, tra cui i celebri Salvatore Esposito, Mariasole Pollio, Denise Capezza e Riccardo Palmieri, la scuola è un punto di riferimento non solo a Napoli. Con le sue sedi a via del Parco Margherita e al Vomero in via San Martino via Annibale Caccavello.

Come evidenziato sulle pagine del Mattino da Roberta Inarta, direttrice insieme a Carlo Picone del Centro di Formazione per le Arti ed i Mestieri del Cinema e della Televisione, è un importante riconoscimento considerando il lavoro fatto nonostante la pandemia.

“Prepariamo gli allievi in maniera approfondita”

Siamo davvero felici. – ha detto Roberta Inarta – La nostra scuola è presente sul territorio campano da molti anni. Con proposte formative che hanno lo scopo di preparare gli allievi in maniera accurata ed approfondita, ma soprattutto di fornire competenze pratiche. Non ci siamo arresi al Covid. A marzo ci siamo spostati online ma abbiamo dovuto studiare e reinventarci e così siamo rinati.

Insieme a tutto lo staff abbiamo cercato di cambiare punto di vista e vedere la telecamera del computer come la telecamera che usiamo a scuola per fare le riprese durante le lezioni. Con i docenti abbiamo impostato il nuovo programma per la dizione, la recitazione, regia e sceneggiatura. Ad aprile eravamo già padroni dell’online e i nostri corsi hanno spopolato varcando i confini della Campania e arrivando in molte regioni di Italia: Sicilia, Sardegna, Puglia, Calabria, Abruzzo» Il premio sarà ritirato alla Camera dei Deputati a Roma il prossimo 29 Marzo: un’ulteriore conferma di come Napoli sia diventata la capitale del cinema italiano.