Questa volta il Barca esagera: 4-0 in Michigan, passo indietro degli azzurri

Tempo di lettura: 2 minuti

Finisce con un poker al Michigan Stadium, la sfida tra Barcellona e Napoli questa volta, almeno per quanto concerne il punteggio, non ha storia. Gli azzurri crollano nella ripresa dopo un primo tempo giocato ad armi pari, anzi, con la ghiotta chance fallita da Fabian proprio sul finire di frazione. Poi la rete di Suarez a ripresa di ostilità spiana la strada ai campioni di Spagna che, forti del 2-1 dell’andata si aggiudicano il trofeo. 

E’ durato poco più di un tempo il Napoli di Carlo Ancelotti. Dopo una prima frazione di gioco abbastanza equilibrata – clamorosa l’occasione fallita da Fabian Ruiz allo scadere del primo tempo, così come quella capitata sui piedi di Griezmann poco prima – gli azzurri crollano sotto i colpi di Suarez e compagni. E’ proprio l’uruguaiano a sbloccare il match al 48′, ma l’inizio dell’azione è dettato da una posizione probabilmente irregolare di Griezmann. Gli azzurri non hanno nemmeno il tempo di recriminare, che lo stesso Griezmann raddoppia al 56′ servito da Jordi Alba. Il Napoli non riesce a reagire e due minuti più tardi arriva la terza rete del Barcellona grazie a una prodezza da fuori area di Suarez. Chiude la pratica Dembelè, quarta rete spagnola in soli quindici minuti, una sbandata preoccupante, un passaggio a vuoto da non sottovalutare. 

Napoli-Barcellona 0-4

Reti: 48′ Suarez (B), 56′ Griezmann (B), 58′ Suarez (B). 63′ Dembélé (B)

Napoli: Meret, Hysaj, Manolas, Chiriches (46′ Luperto), Ghoulam (62′ Mario Rui), Callejon, Allan (46′ Zielinski), Elmas (46′ Insigne), Verdi (67′ Gaetano), Fabian Ruiz, Mertens. Allenatore: Carlo Ancelotti

Barcellona: Ter Stegen, Semedo (67′ Arthur), Piquè (67′ Umtiti), Lenglet, Jordi Alba, Alena (67′ Coutinho), De Jong, Sergi Roberto, Griezmann (67′ Vidal), Dembelè (75′ Abel Ruiz), Suarez (67′ Rafinha). Allenatore: Ernesto Valverde