Tempo di lettura: < 1 minuto

Salerno – Le cooperative sociali finite nell’inchiesta giudiziaria hanno licenziato i lavoratori. Nella stringata lettera inviata da una delle coop sono elencati i motivi della cessazione del rapporto.

La data del 15 ottobre riporta a quattro giorni dopo la notifica degli avvisi di garanzia ai primi 29 indagati.

La cooperativa in questione, comunica al lavoratore “il licenziamento per giustificato motivo oggettivo dovuto alle seguenti motivazioni: cessazione/sospensione definitiva dell’appalto con il Comune di Salerno sul quale ella ha prestato la sua attività lavorativa”.

Licenziamento unica via per la cooperativa in quanto “è stata verificata l’impossibilità ad impiegarla in altre posizioni all’interno dell’organico aziendale; il rapporto cesserà pertanto definitivamente in data 5 novembre 2021”.

Poco meno di novanta (ex) lavoratori si affidano quindi ai sindacati sperando “che possa essere riconosciuta, e quindi scattare, la clausola sociale”.

Nell’immagine l’estratto di una delle lettere (la versione integrale è in possesso di questo giornale).