Mensa, il CdS sospende le gare in corso: va eseguita la sentenza pro Quadrelle

Il Consiglio di Stato dà ragione alla Quadrelle che chiede l'affidamento del servizio per cinque anni

L’incubo Quadrelle. E’ sempre più caos mensa al Comune di Benevento. A palazzo Mosti è giunta la notizia più temuta: il Consiglio di Stato ha sospeso

lettura in 2 min

L’incubo Quadrelle. E’ sempre più caos mensa al Comune di Benevento. A palazzo Mosti è giunta la notizia più temuta: il Consiglio di Stato ha sospeso le gare in corso per l’affidamento del servizio mensa nelle scuole del capoluogo perché va ottemperata la sentenza che lo scorso ottobre ha rimesso in gioco la cooperativa Quadrelle nella vecchia gara del 2015.

Parliamo della procedura bandita nel corso dell’esperienza amministrativa targata Fausto Pepe. I fatti risalgono all’ottobre del 2015, quando a fronteggiarsi furono due associazioni temporanee di imprese: una costituita da Quadrelle e Ristora Food & Service, l’altra da Glm e Global Service.

La gara, in un primo momento aggiudicata a Glm e Global Service, fu dichiarata deserta e dunque annullata perché entrambi gli Ati risultarono sprovvisti di alcune delle certificazioni richieste nel bando di partecipazione.

A distanza di circa due anni, il Consiglio di Stato ha prima riconosciuto le ragioni di Quadrelle e oggi ribadito l’obbligo di eseguire la sentenza. Insomma, per la giustizia amministrativa Quadrelle ha maturato il diritto a gestire per cinque anni il servizio mensa per le scuole di Benevento.

Superfluo sottolineare che ora si attendono le prossime mosse del Comune. “Mensa e Quadrelle sono vicende che provengono dal passato. Il mio è un destino assurdo: sono chiamato a mettere pezze su pezze a quanto prodotto dalle precedenti amministrazioni” – ha dichiarato pochi minuti fa il sindaco Clemente Mastella nel corso del suo intervento alla conferenza stampa di presentazione degli eventi legati alla festività del Natale.

 

mercatini natale 2017

Commenti