Avellino, vittoria con il brivido sul Budoni: blindato il secondo posto

Avellino, vittoria con il brivido sul Budoni: blindato il secondo posto

Tempo di lettura: 3 minuti

Avellino – Gli esami non finiscono mai, vecchio adagio che si adatta perfettamente all’Avellino, che alle 14.30 affronta il Budoni. I lupi ci arrivano forti della vittoria ottenuta contro il Trastevere nello scorso turno di campionato. Una sfida che mette in palio tre punti fondamentali per puntare al primato.

Non saranno concessi cali di tensione per la truppa di Giovanni Bucaro. Gli irpini dovranno ripetere quel tipo di prestazioni offerte nelle gare precedenti, puntando ad una attenzione quasi maniacale in fase di non possesso,  cercando di pungere quando se ne presenta la possibilità di farlo. Il tecnico dei lupi ci arriva orfano di Parisi e Morero (squalificati) oltre ai lungodegenti Rizzo e Carbonelli

Primo tempo. Occasione d’oro per l’Avellino al minuto 8’. Cross dalla destra di Tribuzzi, sul secondo palo controllo e tiro di Da Dalt respinto d’istinto da Donini. Al 15′ spinge nuovamente l’Avellino. Ci prova su calcio di punizione Di Paolantonio, ma il pallone esce di poco a lato. Al 20’ su azione di calcio d’angolo, Matute colpisce di testa, il pallone si impenna e finisce sulla testa di Capitanio che insacca. Avellino-Budoni 1-0. Spinge l’Avellino al 22′ con Sforzini, che vince un contrasto ma calcia male di sinistro. Il pallone termina sul fondo. Avellino in pieno possesso della partita. Al 27’ arriva il pareggio del Budoni con la punizione al veleno di Spano. Al 31′ grossa chance ciascuno. Prima Viscovo si è superato sulla zampata di Villa, poi la difesa del Budoni ha allontanato la minaccia portata da Tribuzzi. Termina il primo tempo con il risultato di 1-1. Al vantaggio di Captianio risponde la punizione al veleno di Spano. 

Secondo tempo. Nessun cambio nella ripresa. Al 5’ l’Avellino accarezza il vantaggio. Punizione pennellata di Di Paolantonio testa di Sforzini, ma la palla sbatta sulla traversa. Al 25′ occasione ghiotta per Sforzini che si è fatto respingere un destro rasoterra da Donini, sulla respinta Ciotola è stato anticipato in angolo. Al 29’ miracolo di Donini sulla botta di prima intenzione di Sforzini, assistito da De Vena. Al 41′ l’Avellino passa in vantaggio. Cross di Tribuzzi svetta di testa di Sforzini che insacca. Decimo centro stagionale per l’ariete romano. Termina la gara sul risultato 2-1. Vince anche il Lanusei 1-0 con l’Ostiamare.

Avellino-Budoni 2-1 (al 45′)

Rete: 20’pt Capitanio (A), 27’pt Spano (B), 41’st Sforzini (A)

Avellino (4-4-2): Viscovo; Dionisi, Capitanio, Dondoni (40’st Pepe), Betti; Tribuzzi, Matute a (8’st Buono) Di Paolantonio (30’st Gerbaudo), Da Dalt (20’st Ciotola); Sforzini, Mentana a (8’st De Vena. A disp.: Pizzella, Patrignani, Ciotola, Gerbaudo, De Vena, Omohonria, Buono, Pepe, Corcione. All.: Bucaro.

Budoni (3-4-3): Donini; Musu, Farris (42’st Raimo), Varrucciu; Vardela, Spina, Steri, Pantano; Villa, Spano, Sariang. A disp.: Trini, Moro, Saiu, Santoro, Raimo, Cisse, Gungui, Murgia, Pusceddu. All.: Cerbone.

Angoli: angoli 8-2; ammoniti: Musu, Sarriang (B) Mentana, Tribuzzi (A), recupero 1’pt – 5’st

Arbitro: Marco Sicurello della sezione di Seregno. Assistenti: Antonio Pizzi di Termoli e Marco Leonardo Pavone di Sesto San Giovanni. 


Scarica la nostra App
Disponibile su Google Play




Commenti