Tempo di lettura: 2 minuti

Pittori da tutta la Campania, e non solo, per riprendere a trasmettere un messaggio o un’ emozione attraverso la creatività Ripartire dall’arte . Con questo titolo è stata organizzata a Laviano ( Sa ) , la collettiva d’arte contemporanea voluta dalla Pro loco Gens Laviae con Michela Strollo e con la partecipazione di artisti irpini e di varie zone della Campania.

Un evento che raccoglie stili diversi e tecniche differenti per incominciare a guardare al futuro e riprendere a trasmettere un messaggio o un’ emozione attraverso la bellezza dell’arte nello splendido scenario dell’Alta Valle del Sele, tra i Monti picentini e il confine con la Basilicata . Un appuntamento che unisce l’arte campana e quella internazionale con la partecipazione di artiste anche dal Costarica, Venezuela e Messico.

Espongono Antonio Centrella, Serena D’Onofrio, Alberto Forlenza,Angelica Leal,Antonio Manganiello, Teresa Perna, Francesco Roselli ,Michela Strollo,Vincenzo Tino,Generoso Vella e per la sezione mail art i lavori di Alfonso Caccavale, Johanna Diaz, Devin Cohen,Angelica Leal , Antonio Manganiello, Rebeca Martell, Rebeca Morales, Orlando Pelichotti , Michela Strollo e Generoso Vella. Le opere saranno ospitate nelle sale del Castello medievale normanno-svevo del X secolo attraverso un percorso espositivo che accoglie ricerche ed esperienze pittoriche assai originali e innovative. Il gusto del contemporaneo si snoda attraverso molteplici interpretazioni capaci di attirare lo spettatore e farlo interrogare sul senso dell’arte oggi e quanto sia collegata alle dinamiche sociali.

Un’occasione anche per visitare il castello ma anche il famosissimo ponte tibetano, sospeso a circa 80 metri e lungo 90 metri, meta molto gettonata tra gli appassionati di trekking ed escursioni naturalistiche. Il pubblico puo’ visionare l’esposizione fino al 22 agosto dalle 10 alle 13 e dalle 15.30 alle 19.30 con ingresso libero. Domenica 8 agosto 2021, l’inaugurazione alle ore 10.00 .