Tempo di lettura: 2 minuti

Avellino – Zero. Zero sono i fondi a cui l’Avellino non potrà attingere per la valorizzazione degli Under21 presenti in rosa. In 14 giornate di campionato la società irpina non ha incassato un solo euro a differenza di altre società che hanno lavorato in maniere integerrima con la giusta programmazione e l’occhio rivolto al bilancio. E’ il caso della Cavese che ha intascato una cifra che si aggira attorno ai 275mila euro.

Il direttore sportivo Salvatore Di Somma, in occasione della presentazione di Ezio Capuano, aveva garantito l’arrivo di un premio di valorizzazione per i vari Micovschi e Rossetti. Dalle parole ai non fatti il passo è breve. L’ennesima figuraccia è arrivata nelle scorse ore con Antonio Meola. L’esterno richiesto dal tecnico (leggi qui) ha salutato per firmare con il Chieti in Serie D. Elemento che poteva tornare utile visto che sulla corsia destra l’Avellino può contare solo sul solo Celjak, ma purtroppo la situazione societaria in attesa di una svolta (leggi qui) non hanno permesso il tesseramento.

La classifica dei premi di valorizzazione dopo 14 giornate:

1. Cavese (euro 275.725,86);

2.Rende (euro 157.397,98);

3. Paganese (euro 151.860,62);

4. Bisceglie (euro 143.099,21);

5.Viterbese (euro 124.119,17);

6. Vibonese (euro 97.178,11);

7. Casertana euro (89.527,81);

8.Virtus Francavilla (85.900,88);

9. Monopoli euro (79.045,61);

10. Picerno (euro 11.096,15);

11. Avellino, Bari, Catania, Catanzaro, Potenza, Reggina, Rieti, Sicula Leonzio, Teramo, Ternana (euro 0,00).