Tempo di lettura: 2 minuti

Benevento –  “Bella manifestazione ieri per i 90 anni del Benevento Calcio. Ringrazio tutti quelli che negli anni hanno costruito la realtà calcistica mettendoci passione e denaro. In particolare Vigorito che con una dedizione esemplare ci ha regalato il sogno della serie A. Grazie. Confesso però che un rammarico debbo esprimerlo come zio e come sindaco della città. Mai un fotogramma su Carmelo Imbriani, mai una parola su di lui e sul suo stile calcistico e sulla sua umanità apprezzata dovunque come simbolo di un modo di vivere il calcio. Peccato questo neo”.

Queste le parole del sindaco di Benevento Clemente Mastella, a margine della celebrazione dei 90 anni del Benevento Calcio.

A Carmelo – prosegue il primo cittadino di Beneventodi cui mi vantavo di essere lo zio va il mio affetto, il mio ricordo. Penso alle tante, tantissime volte che veniva a casa, sempre con discrezione e semplicità per il legame fraterno che lo legava ai miei figli e suoi cugini. Ricordo quando lo portai per la prima volta al Napoli. Ricordo le sue sofferenze sul finire della vita, ricordo la sua tenacia e la sua incredibile mitezza. Noi e siamo in tanti i fotogrammi che non abbiamo visto ieri sera li abbiamo nel cuore. Ciao a te”.

Il sindaco ha poi aggiunto: “Non aver minimamente ricordato Carmelo è una cosa molto dolorosa per un ragazzo speciale a cui tutti tenevamo tantissimo e non lo dico come sindaco ma come zio innamorato di un giovane che tanto aveva dato per questa maglia. Nessuna polemica con la società ovviamente. Solo un po’ di rammarico per mio nipote”.