‘Via i vertici del Rummo’, firma la Lonardo: “Ospedale da quarto mondo, De Luca si informi invece di predicare”

Tempo di lettura: 3 minuti

Benevento – Nel Sannio continua a tenere banco la questione sanità. Questa mattina la senatrice di Forza Italia Sandra Lonardo Mastella ha sottoscritto la petizione lanciata dall’associazione “Io X Benevento” per chiedere la rimozione dall’incarico del direttore generale Renato Pizzuti e del direttore amministrativo Alberto Pagliafora dell’azienda ospedaliera “San Pio”.

Non è una battaglia contro una persona in quanto tale ma la volontà di lanciare un segnale chiaro al presidente De Luca. Al governatore diciamo che le persone da lui nominate per guidare il ‘Rummo’, stando al parere della gente che frequenta la struttura e stando a quel che vediamo noi quando andiamo a visitare qualche amico ricoverato, non sono all’altezza del compito perché le cose non funzionano” – ha spiegato la parlamentare sannita, sottoscrivendo la petizione presso il gazebo allestito in piazza Federico Torre, sul corso Garibaldi.

C’è un ospedale da quarto o quinto mondo” – ha proseguito Sandra Lonardo. “Ho pubblicato alcune foto sul mio profilo Facebook e si vedono pareti tutte rovinate. E io voglio sapere perché il direttore generale ha rimandato indietro milioni di euro invece di spenderli per riorganizzare la struttura. Non vorrei che questa scelta dipendesse da una norma che premia, attraverso incentivi che aumentano lo stipendio, quei manager che risparmiano più fondi. Sto approfondendo questo tema per presentare una proposta di legge di modifica”.

Non siamo contro i medici o gli infermieri dell’ospedale, – ha aggiunto ancora la parlamentare – ci mancherebbe. Loro vanno supportati. Il tema è l’organizzazione del servizio. Questa firma è affinché De Luca prenda atto che le cose non vanno. Poi può fare tutte le operazioni di facciata che vuole, inaugurando questa o quell’altra struttura, ma la realtà resta. Il governatore, invece di predicare e fare demagogia, dovrebbe farsi un giro per le strade di Benevento e del Sannio e chiedere alla popolazione qual è la loro opinione sull’ospedale. Gli risponderebbero quello che dicono a me: che preferiscono andarsi a curare fuori provincia. E non è giusto”. 

Dopo un passaggio su Sant’Agata, “quell’ospedale sì che è un gioiello ma non lo fanno funzionare”, la senatrice berlusconiana si è soffermata sulla querelle politica tra Lega e M5S in merito alla mancata sostituzione di De Luca dall’incarico di commissario alla Sanità in Regione Campania: “La verità è che al Movimento Cinque Stelle la presenza di De Luca fa comodo, altro che salvataggio della Lega. E dico una cosa ai quattro sanniti che rappresentano il M5S in parlamento. Dite che siete per il cambiamento? E allora dimostratelo cambiando De Luca”.