Tempo di lettura: 2 minuti

Castellammare di Stabia (Na) – Il sollievo per non aver perso unito al rammarico di una vittoria sfumata. Capitan Maggio analizza il pari del Menti pensando anche a come sarebbe andata senza l’espulsione di Caldirola, caduta proprio nel momento migliore dei giallorossi. Di seguito le parole dell’esterno difensivo in mixed zone: 

Inferiorità numerica – “Dispiace per l’espulsione di Caldirola, la partita si stava mettendo nel verso giusto, peccato per Luca ma è il gioco del calcio e a volte queste cose ci stanno. Siamo stati bravi a tenere il campo anche in dieci”

Avvio difficile – “Nel primo tempo abbiamo sbagliato appoggi semplici, avremmo dovuto giocare più palla evitando qualche lancio lungo. Nella ripresa abbiamo provato a giocare più palla a terra e il risultato è cambiato. Tutto sommato è un gran punto, guardiamo avanti”. 

Difficoltà – “Sapevamo che sarebbe stato difficile giocare qui. Nei primi venti minuti loro hanno attaccato molto e ci hanno anticipato tante volte sulle seconde palle, erano molto aggressivi. Siamo stati bravi e attenti comunque, perché al di là del gol non hanno fatto nessun altro tiro in porta. Dispiace per i due punti persi, ma tutto sommato questo è un punto che va più che bene per il nostro cammino”. 

Sosta – Adesso recuperiamo un po’, veniamo da diverse gare toste. Al rientro dalla sosta ci sarà il Crotone, ma potremo contare sui nostri tifosi che ci danno sempre una grande carica, soprattutto quando giochiamo in casa. In questi giorni ci preoccuperemo di ritrovare le giuste energie”.

QUI LE PAGELLE DEL BENEVENTO