Presentati i dodici finalisti del Premio Strega, Mastella: “Proveremo a portare quello europeo a Benevento” (Video)

Presentati i dodici finalisti del Premio Strega, Mastella: “Proveremo a portare quello europeo a Benevento” (Video)

Tempo di lettura: 3 minuti

Benevento – Non più l’Arco di Traiano, ma il Teatro San Marco di Benevento ha fatto questa sera da sfondo alla manifestazione di presentazione dei dodici libri in gara per la conquista del Premio Strega 2019. Se la pioggia non ci avesse messo lo zampino, l’evento si sarebbe svolto davanti al monumento simbolo della città. Dopo un primo incontro tra gli autori candidati al premio finale e la stampa nella suggestiva cornice del Teatro Romano, è stato dato il via all’evento con una successione degli scatti più belli dei 72 anni del Premio Strega. 

A condurre la serata della 73esima edizione del più importante premio letterario italiano, è stata la giornalista Tiziana Panella che ha intervistato gli autori dei dodici libri in gara. La lista dei candidati è ricca di novità ed eccellenze, talenti della scrittura italiana e internazionale. Novità di quest’anno uno Strega molto rosa, visto che le donne hanno, per ora nella candidatura, la meglio, battendo sette a cinque i colleghi autori in concorso. 

“E’ la prima uscita dei dodici candidati, io stesso ho conosciuto alcuni di loro solo oggi qui nel Sannio – ha dichiarato Stefano Petrocchi, direttore della Fondazione Bellonci – La giuria è composta da 660 votanti quindi chi vincerà dovrà convincere tanti lettori e questo aumenta la credibilità del premio”. 

Un evento che rappresenta ormai un appuntamento storico per la città. Benevento però non si accontenta più della semifinale ma vuole e merita l’evento conclusivo, la finale, con la proclamazione del vincitore. Il sindaco Clemente Mastella nel corso dell’evento ha dichiarato di voler ospitare altre tappe dell’evento: “La signora Alberti è l’unica che combatte con me per cercare di raggiungere questo obiettivo – ha dichiarato il sindaco sul palco – Ci candidiamo almeno per ottenere a Benevento il Premio Strega Europeo“. Sguardo quindi proiettato al futuro, o meglio si spera che questo accordo arrivi il più presto possibile. 

Il presidente della Fondazione Bellonci, Giovanni Solimine, ha ‘rassicurato’ il sindaco e i cittadini presenti: “Si può fare, dobbiamo solo verificare una serie di questioni a causa di alcune difficoltà. Se ci saranno le condizioni, da parte nostra c’è grandissima disponibilità di portarlo a Benevento.” Una dichiarazione che ha suscitato l’immediata replica del primo cittadino sannita che, seduto in platea, ha dichiarato: “Una risposta da politico”. 

Sono stati moltissimi i cittadini sanniti che non hanno perso l’appuntamento con gli scrittori del Premio Strega: evento che resta imperdibile per i lettori sanniti. Un momento così importante per Benevento che nemmeno il maltempo e il cambio di location è riuscito a rovinare. 

Dopo la tappa nel Sannio, il Premio – fondato nel 1947 da Maria Bellonci e Guido Alberti – continua il suo corso con la prima votazione per selezionare la cinquina dei finalisti che avrà luogo, come di consueto, in Casa Bellonci, sede della Fondazione per poi proseguire con la seconda votazione e la proclamazione, infine, del vincitore. 

Le interviste nel servizio video. 


Scarica la nostra App
Disponibile su Google Play




Commenti