La droga per le serate del Lungomare: arresti e sequestri in 24 ore

La droga per le serate del Lungomare: arresti e sequestri in 24 ore

lettura in 6 min
Napoli – Tre arresti in tre distinte operazioni che hanno portato in carcere spacciatori di professione al servizio delle cosche locali perché chi smercia droga la compra dal “sistema”, e questo è dato certo. La retta è avvenuta a Chiaia, all’Arenaccia e nella zona dei Tribunali per un sequestro di 226 grammi di hashish, 4 grammi di cocaina 5 grammi di marijuana. Il primo blitz è stato messo a segno nella zona di Santa Lucia, l’area del Lungomare di Napoli. Gli agenti del commissariato Montecalvario hanno arrestato Orso Sacha, 32enne napoletano, con pregiudizi di polizia, per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I poliziotti, nel corso di attività di controllo del territorio, passando all’incrocio con via Partenope, hanno notato due persone che, mentre erano ferme all’angolo, si scambiavano qualcosa stretta nella mano. Il 32enne, alla vista della polizia hanno cercato di allontanarsi e gli agenti insospettiti hanno deciso di effettuare un controllo. All’interno della tasca destra dei pantaloncini del 32enne, gli agenti hanno rinvenuto una bustina in cellophane termosaldata con all’interno cocaina e all’interno degli slip un fazzolettino in carta contenenti 2 bustine di cocaina. Gli agenti inoltre hanno rinvenuto nelle tasche dello spacciatore la somma di 100 euro quale provento dell’attività illecita e un cellulare che il 32enne usava per contattare i suoi acquirenti. L’altro arresto è avvenuto all’Arenaccia, nella zona nei pressi dell’aeroporto di Capochino. In cella Giovanni Bianco, 19enne napoletano, responsabile del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Gli agenti del Commissariato che quotidianamente pongono in essere attività di prevenzione e repressione dei reati con particolare riguardo al fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, hanno intercettato in piazza Nazionale,  un giovane  a bordo di uno scooter che, girava nella piazza guardandosi intorno come cercasse qualcuno.
 
Tale atteggiamento ha insospettito i poliziotti in servizio che hanno attenzionato il giovane, seguendolo quando ha inforcato, sempre in sella allo scooter la vicina via De Benedictis dove, all’altezza con via Foggia si è fermato  vicino ad altro giovane e gli ha  consegnato  un involucro  di sostanza scura,  ricevendo in cambio una banconota da 20 euro. A quel punto i poliziotti sono intervenuti per fermare i due i quali , essendosi accorti dell’avvicinarsi dei poliziotti sono scappati. Bloccato in via Poggioreale dove poco dopo è stato fermato, con non poca difficoltà,  dagli agenti che lo hanno trovato in possesso di 27 pezzi di sostanza solida marrone, dei quali 4 più grandi e  23 piccoli, oltre alla somma di 195 euro  in banconote di diverso taglio. Un controllo approfondito nell’abitazione del giovane ha concesso di rinvenire ulteriori 12 pezzi grandi e 10 piccoli di medesima sostanza marrone, la somma di 110 euro ed un coltello a serramanico con la punta annerita.

Tutta la sostanza rinvenuta, pari a 266 grammi di hashish. Infine la scorsa notte in un blitz condotto dagli agenti dell’Upg. In galera è finito Carmine Irco, 24enne napoletano, con pregiudizi di polizia per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. I poliziotti, nel corso di attività di controllo del territorio, passando per via San Cosmo Fuori Porta Nolana, hanno notato 2 persone a bordo di una moto Honda Transalp  dall’atteggiamento sospetto. Gli agenti hanno deciso di effettuare il controllo ma il conducente alla vista della polizia e nonostante gli agenti avessero intimato l’alt ,non si è fermato anzi il conducente ha accelerato in direzione corso Arnaldo Lucci nella zona delle Case Nuove. Dopo un inseguimento gli agenti sono riusciti a bloccare i due e hanno rinvenuto nella tasche del 24enne la somma di 40 euro di cui non riusciva a dare alcuna spiegazione in merito. Sotto la sella della motocicletta è stata rinvenuta una bustina contenente 0.92 grammi di marijuana mentre nell’abitazione, nel comodino della camera da letto un’altra bustina contenente 0,92 grammi di marijuana e un pezzo di 4,16 grammi di hashish nonché materiale adoperato per il taglio e confezionamento della droga, ossia un coltello con lama della lunghezza di 12 centimetri che presentava  segni di bruciatura con tracce di sostanza stupefacente e un rotolo di cellophane. 


Commenti