Tempo di lettura: 2 minuti

Calvi (Bn) – Duro attacco dell’opposizione consiliare del Comune di Calvi all’attuale amministrazione. Attraverso una nota stampa i consiglieri d’opposizione interrogano il Sindaco Armando Rocco sull’esclusione dal finanziamento del Ministero dell’Interno per gli interventi riferiti a opere pubbliche di messa in sicurezza degli edifici e del territorio, a causa di un ritardo nell’invio della domanda.

“Il Comune di Calvi – si legge nella nota dell’opposizione – ha inoltrato 3 interventi per un importo complessivo di 3.500.000,00 tutti esclusi per la medesima motivazione. Perché I’amministrazione ha presentato la richiesta di contributo di messa in sicurezza della scuola in data 19 febbraio 2018 quando la scadenza del bando era 15 febbraio 2018. Come si pensa di poter eseguire i lavori sulla scuola e con quale finanziamento. Quanto è già stato speso dall’amministrazione nell’anno 2017 e 2018 per gli interventi fatti o ancora in corso. Come sia possibile essere stati cosi superficiali, ignorando la sicurezza dei bambini, e precludendo al comune la possibilità di beneficiare di un sicuro finanziamento di circa € 3.500.000,00 che avrebbe comportato il netto miglioramento in termini di sicurezza dell’attuale complesso scolastico, come avvenuto per i comuni di San Giorgio del Sannio, Apice, San Martino Sannita, ecc.”

“Infine – conclude l’opposizione consiliare – nostro malgrado chiediamo un forte intervento da parte del Sindaco affinché il responsabile di tale atto scellerato venga rimosso dall’incarico di assessore delegato,anche se a nostro avviso per una cosa cosi importante si dovrebbe dimettere immediatamente e spontaneamente.”