Tempo di lettura: 2 minuti

Caserta –La politica casertana è in continuo divenire e l’attività principale in quel di Palazzo Castropignano sembra essere legata esclusivamente a rimpasti di Giunta, cambi di casacche in Consiglio e trasformazioni di vario genere. Dopo la nomina dell’assessora Tiziana Petrillo al posto di Daniela Borrelli e la nascita del nuovo gruppo consiliare dei Popolari e Riformisti del duo Antonucci-Iannucci, il consigliere comunale Antonio De Lucia è entrato ufficialmente a far parte del gruppo Campania Libera.

De Lucia, che si era dichiarato ‘indipendente’ dopo essere stato eletto tra le fila dei Verdi un anno e mezzo fa, affiancherà i consiglieri Liliana Trovato e Mario Russo andando a rinforzare la compagine consiliare di Luigi Bosco che ora potrà chiedere un nuovo assessore al primo cittadino in previsione delle dimissioni di Vincenzo Girfatti, anche se quest’ultimo già un paio di settimane or sono aveva smentito la notizia.

Ennesimo cambiamento che arriva a poche ore dal prossimo Consiglio comunale in calendario per mercoledì alle 16 che si svolgerà nella forma del ‘Question Time’. Al Comune di Caserta non si riesce a trovare il tempo per parlare del biodigestore che dovrebbe sorgere a Ponteselice (perché l’argomento non è stato inserito all’Ordine del Giorno seppur la richiesta era datata dicembre 2017) e non si riesce a parlare della gravissima situazione dell’Archivio di Stato (perché mercoledì scorso, dopo la pausa pranzo, la maggioranza non è rientrata in aula). Ma il tempo per i rimpasti e le trasformazioni lo si trova sempre.