fbpx

Tornado nel Casertano, Cicala: “Richiederemo lo stato di calamità”

Tornado nel Casertano, Cicala: “Richiederemo lo stato di calamità”

lettura in 2 min

San Marco Evangelista (Ce) – Gli esperti lo hanno definito un tornado di media intensità, ben più devastante di una tromba d’aria, quello che si è abbattuto nella serata di ieri sui comuni di San Nicola la Strada, San Marco Evangelista, Maddaloni, Marcianise e Capodrise. Dalle prime ore dell’alba è cominciata la conta dei danni (tutte le foto), oltre alle verifiche tecniche degli edifici pubblici e provati nelle zone maggiormente colpite. Dopo l’ordinanza di chiusura a Maddaloni di tutte le scuole di ogni ordine e grado e la chiusura dell’Istituto scolastico De Filippo di San Nicola la Strada, che sarebbe rimasto fortemente danneggiato nella parte del solaio, a San Marco Evangelista, il sindaco Gabriele Cicala, ha informato la cittadinanza che “l’ufficio tecnico comunale ed i vigili urbani, suddivisi in due squadre, sono stati incaricati di rilevare eventuali pericoli imminenti per la privata e pubblica incolumità a seguito della tromba d’aria che ha colpito il nostro territorio. Si invita la cittadinanza a fornire la massima collaborazione ed a segnalare con massima urgenza situazioni di pericolo. Inoltre – ha dichiarato il primo cittadino – ci stiamo attivando in concerto con i comuni limitrofi per richiedere lo stato di calamità naturale”.

Oltre ai danni materiali, si contano almeno otto feriti sorpresi dalla furia del tornado e che sono stati colpiti da oggetti o detriti riportando traumi e fratture. Di questi, un giovane 19enne è in gravi condizioni dopo essere stato investito dal vortice mentre era in una roulotte a Marcianise.

Problemi si sono registrati anche nel tratto di autostrada adiacente Caserta Sud (video).

 

Commenti

DISQUS: