Il Napoli cade alla Red Bull Arena ma passa il turno: Milik salva gli azzurri

Tempo di lettura: 3 minuti

Salisburgo  – Sconfitta indolore quella del Napoli sul campo del Salisburgo, un 3-1 che qualifica lo stesso la formazione allenata da Carlo Ancelotti ai quarti di finale d’Europa League grazie al 3-0 conquistato al San Paolo nella gara d’andata. Gli azzurri sbloccano subito la gara con Milik, poi il gol di Dabbur porta al pari del Salisburgo, che nella ripresa con le reti di Gulbrandsen e Leitgeb firma la rimonta.

Partita –  Cambio di programma in casa Napoli: fuori Insigne a causa di un fastidio muscolare e dentro Mertens. Dopo 13 minuti gli azzurri sono già in vantaggio e blindano la qualificazione con la rete di Arek MilikBellissima l’azione che ha portato al gol del polacco: sulla sinistra Fabian Ruiz imbuca per Mario Rui che guadagna la linea di fondo e mette in mezzo, la difesa del Salisburgo pasticcia e, sulla palla che si impenna, Milik va in mezza rovesciata da due passi, segnando nella porta praticamente vuota. Gli austriaci intorno al 20esimo approfittano di uno svarione difensivo degli azzurri e siglano il pareggio. Errore in uscita di Allan, che sbaglia il passaggio servendo sul piede Szobozslai: palla subito a Dabbur che sterza per portarsi la palla sul destro e fulmina Meret da due passi. Gli uomini di Ancelotti non accusano il colpo e tentano di riportarsi in vantaggio con Fabian Ruiz, conclusione con il sinistro da distanza siderale che centra il palo alla sinistra del portiere. Il Salisburgo si riaffaccia dalle parti di Meret con Onguene che ci prova di testa, schiacciando su corner e la palla di poco a lato.

Nella ripresa gli azzurri abbassano i ritmi e il Salisburgo ne approfitta. Al 20esimo, entrato da pochi minuti, Gulbrandsen attacca la porta con i tempi giusti e in scivolata devia in rete un cross teso di Ulmer proveniente da sinistra, anticipando tutti. Dopo il vantaggio i padroni di casa acquisiscono fiducia con Gulbrandsen, ancora lui, che controlla e tira dal limite, trovando una deviazione e il corner. Poco più tardi ci prova Dabbur con un gran destro da centro area che centra il palo che gli nega la gioia del gol. Rete che arriva nel finale, quando sugli sviluppi di una punizione il Salisburgo manda a saltare 8 uomini e dopo un rimpallo arriva il destro di Leitgeb che scarica in porta a fin di palo e batte Meret.

Salisburgo-Napoli 3-1 

Reti: 13’pt Milik,  24′ pt Dabbur, 20′ st Guldbransen, 45′ st Leitgeb.

Salisburgo (4-3-1-2): Walke; Lainer, Ramalho, Onguene, Ulmer; Mwepu (10′ st Guldbransen), Samassekou, Szobozslai; Wolf; Minamino, Dabbur. All.: Rose.

Napoli (4-4-2): Meret; Hysaj, Chiriches (35′ st Malcuit), Luperto, Mario Rui; Callejon, Allan, Fabian Ruiz, Zielinski (30′ st Diawara); Mertens, Milik. All.: Ancelotti.

Arbitro: Carlos del Cerro Grande.

Assistenti: Juan Carlos Yuste e Roberto Alonso.

Ammoniti: Onguene (S), Milik (N), Samassekou (S).