Tempo di lettura: 2 minuti

Avellino – Dopo l’avvio del procedimento di commissariamento dell’Ambito Territoriale A4 da parte della Regione Campania (leggi qui) è arrivata la risposta del primo cittadino del capoluogo, Gianluca Festa. “Ho sempre difeso con fierezza l’autonomia della nostra città – spiega – Lanciare qualche minaccia politica relativa a un ipotetico commissariamento è stato ridicolo. Non ci sono ragioni per pensare che ciò avvenga. Ho letto tante sciocchezze. Non ci facciamo intimorire da persone che ambiscono ad avere un ruolo nel Consiglio di Amministrazione della Regione.  Noi faremo valere la forza dei fatti. Abbiamo fatto lo stesso anche per l’Azienda Consortile. Tutto ciò che sta scritto in quel comunicato sono sciocchezze. È evidente che c’è una volontà politica. La posizione dell’assessore Lucia Fortini è ben noto a tutti. Se quest’ultima si fida di qualche cialtrone di turno, ovviamente, non è assolutamente colpa mia”.

“Da parte nostra abbiamo triplicato le ore di assistenzialismo scolastico – afferma la fascia tricolore – Continuiamo ad erogare i servizi di assistenza domiciliare per gli anziani e per i diversamente abili. Il medesimo discorso per i bambini che hanno delle difficoltà per andare a scuola. Abbiamo effettuato oltre cento tirocini per chi ha perso il lavoro o chi non riceveva sostegno dallo stato. Al comune sono stati effettuati oltre seicento colloqui per i percettori del reddito. Rispetto alla situazione che abbiamo trovato – conclude – Abbiamo fatto passi da gigante”.